Vivere, Lavorare e Studiare a Londra!
Tel: 0039 340 757 9394 - 0044 79 5044 5692
Siamo su Facebook - Raggiungici Siamo su Twitter - Raggiungici Siamo su Google Plus - Entra nella Cerchia Siamo su Instagram - Seguici info@primrose.it
Vivere, lavorare, studiare a Londra.

I NOSTRI PACCHETTI

I NOSTRI SERVIZI

LE NOSTRE OFFERTE

INFO LONDRA

I NOSTRI ALLOGGI

Vivere, lavorare, studiare a Londra.

CONTATTI

PRIMROSE INTERNATIONAL
SEDE DI LONDRA
106-108, High Street
N8 7NT - Londra
Tube: Turnpike Lane

Tel:    0044 79 5044 5692  Contattaci anche tramite WhatsApp
Tel:    0039 340 757 9394 Contattaci anche tramite WhatsApp
Email: info@primrose.it Skype:primrose.international

I NOSTRI SOCIAL

Condividi
Siamo su Facebook - Clicca per entrare
Siamo su Twitter - Clicca per entrare

Siamo su Google Plus - Entra nella cerchia

TRASPORTI DI LONDRA


SCATTI DI LONDRA

Vivere, lavorare, studiare a Londra.
Sei inSkip Navigation LinksContainer»Vivere Londra»Eventi»Archivio Eventi

ARCHIVIO EVENTI MARZO 2009

VOODOO A LONDRA. Ovvero: stati alterati d'artista
Voodoo - Hoochie-Coochie and the Creative Spirit
LONDRA. - A Londra, nella caotica Soho, si celebra il mistero dell'atto creativo attraverso il misticismo Voodoo. Un vero e proprio «viaggio», fuor di metafora, dentro quell'elevazione spirituale d'artista che, sovente, si manifesta nella trance allucinata. «Voodoo: Hoochie Coochie e lo spirito creativo» è un circo multisensoriale e multimediale, tessuto insieme con i temi del sacrificio, la simbologia, l'isteria, il possesso, il rituale. E, anche se non è il «trip» a garantire la riuscita del talento (il dilemma è l'abilità nel tradurne la memoria, poiché siffatte esperienze attiverebbero ostacoli comunicativi), appare, tuttavia, veritiero ciò che scrisse, con aforistica concisione, il poeta Thomas S. Eliot: «L'umanità non può sopportare a lungo la realtà». Non c'è da stupirsi, dunque, che generazioni di artisti abbiano cercato di trascendere i limiti del «mondo normale», lottando per conquistare la visualizzazione di un «oltre», da consegnare all'immortalità. Percorsi dolorosi. Vite segnate dalle droghe e dall'alcool. Vite «fuori». Dal «sommo sacerdote», il warholiano Basquiat a Francis Bacon, «stupor mundis» della deformazione. Dalle catto-icone di Andres Serrano alle percezioni demolite di Yayoi Kusama. La perversa esplorazione del potere di Richard Niman (in mostra il celebre Hitler-bambina) e i rituali dance di Stravinsky. C'è tutto un mondo "dopato" per doparsi. Migliorare la prestazione d'artista obnubilando la realtà attraverso la meditazione, il rituale o l'alterazione indotta da sostanze, assurge ad elemento topico per l'atto della creazione. La galleria Riflemaker, a due passi da Carnaby street, diventa così luogo sacro della società psichedelica. Con tanto di colonna sonora e repertorio filmico. Tre piani in compagnia di artisti, scrittori, musicisti e ballerini: quando la realtà «altra» è, semplicemente, realtà. Un mondo stupefacente, tra maghi e sciamani; con gli spiriti, dentro sacrifici rituali. Del resto è dai tempi del Neandertal che l'esperienza creativa nasce nell'allucinazione psicotropa. «L'io è un altro» annotò, una volta, Rimbaud. Pare avesse ragione.
Fonte: (ilsole24ore.com)

Voodoo - Hoochie-Coochie and the Creative Spirit
Fino al 14 marzo 2009
Riflemaker
79 Beak Street, Soho
W1F 9SU London
United Kingdom
Guarda la Mappa per la Riflemaker
Data: 15/04/2009