Vivere, Lavorare e Studiare a Londra!
Tel: 0039 340 757 9394 - 0044 79 5044 5692
Siamo su Facebook - Raggiungici Siamo su Twitter - Raggiungici Siamo su Google Plus - Entra nella Cerchia Siamo su Instagram - Seguici info@primrose.it
Vivere, lavorare, studiare a Londra.

I NOSTRI PACCHETTI

I NOSTRI SERVIZI

LE NOSTRE OFFERTE

INFO LONDRA

I NOSTRI ALLOGGI

Vivere, lavorare, studiare a Londra.

CONTATTI

PRIMROSE INTERNATIONAL
SEDE DI LONDRA
106-108, High Street
N8 7NT - Londra
Tube: Turnpike Lane

Tel:    0044 79 5044 5692  Contattaci anche tramite WhatsApp
Tel:    0039 340 757 9394 Contattaci anche tramite WhatsApp
Email: info@primrose.it Skype:primrose.international

I NOSTRI SOCIAL

Condividi
Siamo su Facebook - Clicca per entrare
Siamo su Twitter - Clicca per entrare

Siamo su Google Plus - Entra nella cerchia

TRASPORTI DI LONDRA


SCATTI DI LONDRA

Vivere, lavorare, studiare a Londra.
Sei inSkip Navigation LinksContainer»Vivere Londra»News e curiosita'»News (La nostra scelta)

NEWS

EFFETTO BREXIT: LONDRA È SEMPRE PIÙ LOW COST!!!
Brexit
LONDRA. - Dopo tre mesi dal risultato del referendum, tenutosi per votare l’uscita o meno della Gran Bretagna dall’Unione Europea, c’è stata subito la svalutazione della sterlina, consentendo all’euro di rafforzarsi nei suoi confronti.
Londra, pur essendo una delle mete più amate ed ambite sia in ambito lavorativo che dai turisti, è da sempre stata piuttosto costosa, soprattutto, all’inizio dell’avventura lavorativa nella capitale.
Grazie alla Brexit i cittadini europei hanno tratto un grande vantaggio da non sottovalutare: la sterlina ha perso il 10% del suo valore in pochissimo tempo.
Oggi, i voli hanno calato di prezzo, risultando più semplice partire. Inoltre sono diminuiti il costo degli affitti e della vita stessa.
Quindi l’effetto Brexit ha tratto diversi vantaggi, sia per chi è in cerca di lavoro sia per chi si vuole divertire e passare un po’ di tempo a Londra, ma anche per chi cerca soggiorni studio.

COSA È CAMBIATO DOPO BREXIT
La vittoria della Brexit ha lasciato perplessi molti europei che ancora fanno fatica ha capire la situzione britannica. Londra, che ha votato in grande quantità per rimanere nell’Unione, rimane un punto fermo dell’integrazione e dell’ospitalità. Lo dimostra il nuovo sindaco, il quale ha confermato che lo spirito della capitale non è cambiato.
Fatto dimostrato dall’apertura notturna della metro per andare incontro alle persone.



*Le precedenti informazioni sono state prese da TouringClub.it
Data: 14/09/2016